Nuova stagione, Gemma Rocchi: “Tantissime novità e dolci sorprese”

Il ristorante “Da Gemma”, il Beach Club “Le Ondine” e il lounge bar, situati nell’incantevole scenario di Marina Grande (Capri), riapriranno il prossimo 8 aprile.  Con una “tradizione di cucina”, tramandata di generazione in generazione, lo staff  è pronto ad aprire la nuova stagione, con sapori autentici e creativi, incorniciati dalla bellezza dell’isola. Ad accompagnare gli ospiti in questo viaggio gastronomico e non solo, la splendida accoglienza di Gemma Rocchi che ci svela alcune novità, a partire dal menu.

Un’apertura anticipata rispetto alla scorsa stagione, come mai?

Abbiamo deciso di dare al via a questa nuova stagione l’8 aprile, abbiamo giocato un po’ di anticipo rispetto alle scorse stagioni. Una scelta dettata da un grande evento, il G7, che Capri ospiterà il prossimo 17, 18 e 19 aprile. E poi… non vedevamo l’ora di ricominciare!

Quali saranno le novità?

Innanzitutto in cucina una grande riconferma, ai fornelli resterà il nostro chef Emiliano Neri. Ormai ha conquistato tantissimi palati, fidelizzato clienti con la sua passione e arte culinaria che si sposa perfettamente con la nostra filosofia: la tradizione con un pizzico di innovazione. Insieme, presenteremo un nuovo menu per il ristorante e il beach club. Punteremo sulla qualità e la quantità, vogliamo che il cliente esca soddisfatto dal nostro ristorante, questo è il nostro obiettivo.

Gli evergreen, tra cui le antiche ricette tramandate da Nonna Gemma, resteranno sempre?

Assolutamente sì. Lo Spaghettone Gemma, il Fritto Gemma, i Ravioli capresi sono piatti che hanno fatto la storia del locale, le nostre radici e quindi saranno sempre presenti nel menu. Poi, queste pietanze sono le più scelte dai turisti che vengono da ogni parte del mondo e desiderano assaporare la cucina tradizionale campana.

Una cucina che segue, in particolar modo, la linea del mare…

Terra, ma soprattutto mare. Porteremo il mare a tavola con i crudi, gamberi, ostriche, tartare di tonno, linguine con gli Scampi, tutto pescato del giorno. Ci riforniamo esclusivamente da pescatori locali. Teniamo a offrire solo l’eccellenza, garantendo qualità e freschezza delle materie prime.

Parliamo dei dolci. Quest’anno si punterà all’estro, all’innovazione?

No, anzi. Vogliamo consolidare la tradizione. Punteremo sulla torta caprese al cioccolato, al limone, babà e tante altre  dolci proposte che rispecchiano l’antica arte pasticcera, principalmente quella campana.

Per quanto riguarda il  Beach club “Le Ondine” , quest’anno cosa ci aspetterà?

Prolungheremo l’orario e apporteremo alcune piccole modifiche, accorgimenti che faranno la differenza per garantire il massimo dell’efficienza dei servizi e della comodità ai nostri ospiti. Inoltre, sarà ampliato il menu dedicato esclusivamente al Beach club che sarà servito in spiaggia. Il lounge bar permetterà agli avventori di gustare ricche e golose colazioni e sorseggiare cocktail particolari, godendo dei caldi raggi tramonti, in un’atmosfera da “dolce vita caprese”.

Proposte culinarie che raccontano la Campania, Capri e mettono d’accordo anche i palati più esigenti. A fare la differenza è anche il servizio che molti hanno definito impeccabile?

Abbiamo confermato quasi tutti dello staff: 24 su 26  è un successo, vuol dire che si trovano bene, sono fidelizzati, i clienti sono soddisfatti del servizio in sala e ricevono sempre complimenti. A fare la differenza è il gioco di squadra. Ovviamente, non sono mai da soli.

Infatti, l’accoglienza è affidata al suo sorriso e gentilezza. Porta avanti l’eredità di nonna Gemma, che è stata per anni il simbolo dell’ospitalità caprese…

I valori tramandati dalla mia famiglia, da nonna Gemma li custodisco e li porto sempre avanti. L’ospitalità per me è essenziale. In sala sono sempre presente, è importante che si veda il volto del titolare che, ovviamente, può prendere fischi così come tanti applausi. Però ho l’esigenza di vedere con i miei occhi  e constatare come sta l’ospite, se c’è qualcosa che non va. Anche le critiche aiutano a migliorarci. Aspettiamo con grande entusiasmo l’8 aprile!